Un Chatbot per combattere i truffatori e-mail

Pubblicato lunedì 29 gennaio 2018/ in news curiosità

Le email truffaldine sono a dir poco fastidiose. E anche se probabilmente ce ne accorgiamo ad un un miglio di distanza, le storie fasulle dei principi nigeriani ed il resto sono un'industria da miliardi di dollari con milioni di vittime.
Qualcuno ha provato a trovare una contromisura. Questa è l'idea alla base di Re: Scam, un'iniziativa portata in vita dall'associazione di sicurezza online neozelandese Netsafe. La loro arma preferita: un chatbot che può assumere più personalità per imitare le vittime e intrappolare i truffatori in una conversazione senza fine - finché il truffatore non si arrende.

Se rilevi una mail sospetta nella tua casella di posta, inoltrala a me@rescam.com e, dopo esserti assicurato che si tratti effettivamente di un tentativo di spamming, il bot fa ciò che è meglio: fingere interesse, fare domande, in pratica semplicemente far perdere tempo al truffatore. Ovviamente, una conversazione noiosa non farà abbandonare ai truffatori il proprio lavoro, ma mantenendoli impegnati per un po', sprecheranno tempo che altrimenti investirebbero in altri potenziali obiettivi. Sembra una bella trovata!

chatbot email example

Re: Scam utilizza un indirizzo email proxy per contattare lo spammer, quindi le tue informazioni personali rimangono protette in ogni momento.
Ovviamente funziona solo per le mail in lingua inglese.
Se volete divertirvi a provarlo...


Link utili



blog comments powered by Disqus